Bulgarograsso, buoni per aiutare i dipendenti. Da SmartClean 30mila euro

Voucher per il carburante, cibo o assistenza sanitaria. «Uno sforzo per andare incontro alle esigenze dei nostri lavoratori»

Bulgarograsso, buoni per aiutare i dipendenti. Da SmartClean 30mila euro
Un momento del “Welfare day” della SmartClean

Il caro bollette di luce e gas, la crisi portata dalla pandemia e dalla guerra, il prezzo dei carburanti oltre i limiti della sostenibilità, gli stipendi che sembrano evaporare prima ancora di giungere nelle tasche dei dipendenti. Storie note a tutte le latitudini, in questi anni complicati.

Nasce da questa intima convinzione, quella di trovarsi di fronte a una situazione davvero difficile per chi vive la quotidianità, l’esperienza di un’impresa di Bulgarograsso, 140 dipendenti, attiva nel campo delle pulizie industriali, ma anche della sanificazione e della derattizzazione, che ha deciso di investire nel welfare a favore dei propri dipendenti.

Obiettivo: aiutare

Sono 30 mila gli euro che sono stati messi sul piatto, in tre step da 10 mila euro l’uno, per cercare di migliorare le condizioni di vita dei propri dipendenti.

L’esperimento lo sta portando avanti la SmartClean, e a spiegare questa attività è l’amministratore delegato e fondatore della ancor giovane azienda (è nata nel 2018) Juriy Pirrone . «Il nostro progetto aziendale, chiamato “Welfare day”, è stato diviso in tre parti. La prima l’abbiamo già realizzata in questi giorni, convocando 40 dipendenti e omaggiandoli per meriti di lavoro e di anzianità con 10 mila euro di premi come riconoscenza per la loro attività svolta con dedizione».

I premi sono stati consegnati in buoni carburante, buoni pasto, oppure in assistenza sanitaria. «Abbiamo deciso di fare questo sforzo per andare incontro ai nostri dipendenti, alle prese con il caro delle bollette di luce e gas e con i prezzi della benzina alle stelle», prosegue Pirrone.

Il secondo step di questo piano per il welfare – con cui alla fine dell’anno saranno stanziati complessivamente 30 mila euro per i dipendenti – sarà tra luglio e agosto. Sul piatto altri 10 mila euro, questa volta riservati a chi ha gli stipendi più bassi, lavora part time, o per altri motivi.

Bonus a Natale

L’ultimo passo sarà in occasione del Natale, dove oltre alla tredicesima verranno ridistribuiti (questa volta tra tutti i dipendenti) ulteriori 10 mila euro sempre in buoni benzina o in assistenza sanitaria.

Tornando al primo step già consegnato, è stato basato sulla meritocrazia e sull’anzianità di servizio, con valutazioni fatte da supervisor scelti appositamente tra i dipendenti e con il compito di relazionare sulle attività svolte.

«I premi sono stati erogati come riconoscenza, da parte di SmartClean, per il lavoro che è stato svolto in questi mesi particolarmente difficili legati alla pandemia – ha concluso Juriy Pirrone – premiando la disponibilità dei dipendenti, l’anzianità e la qualità della loro opera svolta quotidianamente».

Un riconoscimento economico «che speriamo possa servire a supportarli per far fronte ai rincari del mercato, soprattutto a quello del petrolio e del caro carburante, per il quale abbiamo riservato ben 5 mila euro dei 10 mila totali di questa prima parte di Welfare aziendale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True