Centotrenta multe scontate  Sotto inchiesta due vigili a Binago
Il municipio di Binago, l’anno scorso la perquisizione delle Fiamme Gialle

Centotrenta multe scontate

Sotto inchiesta due vigili a Binago

L’ex comandante e un agente indagati per falso in atto pubblico

In tasca non si sono messi neppure un euro. Di questo gli inquirenti ne sono certi. Ma ugualmente la Corte dei Conti ha aperto un accertamento su possibili danni erariali a carico dei due vigili di Binago e la Procura di Como ha chiuso un’inchiesta a loro carico, ipotizzando l’accusa di falso in atto pubblico.

Il comandante, in servizio per quasi 40 anni alla polizia locale di Binago e ora in pensione, e un collega,sono finiti sotto inchiesta. La magistratura lariana imputa loro di aver modificato complessivamente oltre un centinaio di contravvenzioni per poter far risparmiare l’automobilista multato.

Il fascicolo era stato aperto lo scorso anno, dopo che al palazzo di giustizia era arrivato un esposto che segnalava una serie di presunte irregolarità al comando della polizia locale di Binago. Agli inizi di agosto la Guarda di Finanza si presentò in Comune per acquisire tutti verbali elevati dai vigili del Paese tra il 2007 e il 2014.

I due vigili hanno ricevuto, nei giorni scorsi, l’avviso di chiusura indagini da parte della Procura. Ora i loro legali hanno tempo tre settimane per presentare memorie difensive o per far interrogare i propri clienti e cercare così di fornire una linea difensiva che possa convincere l’accusa a non chiedere il rinvio a giudizio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA