Dall’aiuto agli anziani alle pulizie  Profughi al lavoro come volontari
Profughi al lavoro nella pulizia delle strade

Dall’aiuto agli anziani alle pulizie

Profughi al lavoro come volontari

I 26 africani accolti nella Bassa comasca si stanno impegnando per la comunità. A Lomazzo sono impegnati in discarica mentre a Bregnano aiutano nella casa di riposo

Dalla casa di riposo alla piattaforma ecologica, dalla tinteggiatura alla pulizia delle aiuole, delle ambulanze, della parrocchia: così 26 richiedenti asilo nella Bassa comasca si stanno occupando di una miriade di piccoli lavori, manutenzioni utili, da ultimo di allestire le serate musicali, partecipando alla vita dei paesi nelle vesti di volontari non retribuiti.

Così in meno di un anno da loro arrivo, lo scorso autunno, sembrano essere diventati un valore aggiunto per le comunità locali oltre che un modello da seguire. Il loro caso giovedì è stato presentato a un sessantina di sindaci e assessori di Comuni della provincia nel corso di un incontro convocato in Prefettura per fare chiarezza sulla gestione dell’ondata migratoria e chiedere la massima collaborazione di tutti, anche con strutture di accoglienza, per poter gestire l’emergenza con le ripercussioni minime sulla cittadinanza.

A Bregnano i richiedenti asilo stanno aiutando la casa di riposo “Casa del Sole”, recentemente si è aggiunto Rovellasca per l’allestimento di serate musicali: preparano i tavoli, montano il palco e le strutture, puliscono. Per loro è un impegno utile anche se non retribuito, e nemmeno potrebbe esserlo. Mentre a Lomazzo danno una mano nella pulizia delle strade e in discarica

© RIPRODUZIONE RISERVATA