Dopo le proteste illuminato il rondò  Ma a Olgiate la Statale resta al buio
Il rondò sulla Briantea è stato illuminato

Dopo le proteste illuminato il rondò

Ma a Olgiate la Statale resta al buio

Rinviato per settimane l’intervento subito dopo la segnalazione de La Provincia. «Per i lampioni di Viale Trieste, invece, probabilmente ci sono particolari difficoltà»

Dopo le proteste è tornata la luce alla rotonda di fronte al Brico, ma dall’altra parte della città la statale resta al buio all’altezza del cimitero. Le due facce dello stesso problema: guasti che troppo spesso si prolungano per diverse settimane, se non mesi, anche in punti delicati della viabilità cittadina.

È il caso della rotatoria in corrispondenza dell’incrocio tra la statale Briantea e la provinciale Lomazzo-Bizzarone, rimasta al buio per circa tre settimane e poi tornata illuminata a tempo di record a seguito della segnalazione su queste colonne del protrarsi del guasto.

Quale fosse il motivo del blackout non è noto agli uffici comunali. Fatto sta che l’intervento di sistemazione, rinviato per settimane, dopo le proteste è stato eseguito in tempo zero e senza neppure la necessità di intervenire con un cestello elevatore per raggiungere la sommità della torre faro.

La pericolosità della rotonda priva di illuminazione era stata segnalata anche dal consigliere di minoranza Igor Castelli, preoccupato per il protrarsi del guasto. La stessa amministrazione comunale aveva più volte (quattro) sollecitato Enel a intervenire, senza però vedere risolto con tempestività il problema.


© RIPRODUZIONE RISERVATA