Il vescovo Coletti a Cassina

«In questo centro il trionfo della vita»

La visita al Consorzio Impegno Sociale voluto da 14 Comuni e guidato da Gianfranco Tagliabue «Stare vicini a chi soffre resta il mio primo compito»

Il vescovo Coletti a Cassina «In questo centro il trionfo della vita»
Un momento della visita al Consorzio Impegno Sociale
(Foto di foto castelli)

«Stare vicino a chi soffre è il mio primo compito». Con queste parole, ieri pomeriggio, il vescovo di Como Diego Coletti ha aperto la tappa più sentita e più importante della sua visita pastorale alla comunità di Cassina Rizzardi.

E’ stato infatti ospite della residenza per disabili del Consorzio impegno sociale. «Qui ho trovato una qualità e un’intelligenza terapeutica impressionante – ha detto Coletti – per la professionalità dei singoli attori in campo medico, ma anche per la grande vicinanza umana dei lavoratori agli ospiti che vivono in questa residenza, oltre alla grande passione dei gestori. Così è davvero possibile per tutti fare un’esperienza di vita sociale».

Una premessa, nella residenza cassinese intitolata a Giovanni Paolo II, inaugurata nel marzo di due anni fa, ci sono venti posti letto per giovani con disabilità gravi, il consorzio è sostenuto da 14 Comuni della Bassa comasca e della cintura di Como.

Ampio servizio su la Provincia in edicola domenica 7 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}