L’appello di un medico di Appiano  «Giovani e indecisi, vaccinatevi»
La dottoressa Daniela Papaccioli

L’appello di un medico di Appiano

«Giovani e indecisi, vaccinatevi»

La dottoressa Papaccioli è in prima linea contro il Covid - «La pandemia non è finita, ci sono ancora persone che stanno morendo»

«Vi prego, vaccinatevi. Il virus non va in vacanza. Ci sono persone in terapia intensiva che stanno morendo. Il vaccino le avrebbe salvate dalle forme più severe della malattia». E’ l’accorato appello della dottoressa Daniela Papaccioli – 46 anni, medico di medica generale da 21 anni, con studio ad Appiano Gentile – impegnata in prima linea nella lotta al virus.

E’ tra i medici di famiglia che si sono resi disponibili a vaccinare all’hub di Lurate Caccivio, dove ogni settimana copre il turno del mattino dalle 8 alle 14, effettuando una media di 150 vaccinazioni (se prime dosi), che salgono a 200 con le seconde dosi.

Un impegno attivo a favore della campagna vaccinale che vede ancora persone incerte sulla bontà e sicurezza del vaccino e spaventate dalla possibilità che possa provocare reazioni avverse importanti.

E’ soprattutto a loro che rivolge una lettera aperta.

«Vorrei fare un appello accorato e disperato a tutti coloro che ancora non si sono sottoposti al vaccino anti-Covid. Nella storia di questa pandemia, ogni medico ricorda di aver affrontato tante situazioni difficili per diagnosticare e curare questa terribile malattia. In alcuni casi il Covid-19 si comporta in modo particolarmente subdolo e mette a repentaglio la vita delle persone – scrive la dottoressa – In questi giorni ogni mio pensiero è rivolto ad una mia carissima assistita che si trova in reparto di Rianimazione a lottare per la sua vita. Proprio ora, in estate, quando tutti pensano alle vacanze e al meritato riposo, ci sono persone che si stanno ammalando gravemente a causa di questa pandemia».

L’articolo completo su La Provincia in edicola oggi, 30 luglio


© RIPRODUZIONE RISERVATA