Lurate, forzano la finestra  Ma l’atleta mette in fuga i ladri
Il particolare dell’infisso spaccato dai ladri

Lurate, forzano la finestra

Ma l’atleta mette in fuga i ladri

Un rumore nella notte ha allarmato Mauro Scalise, che partecipa a gare di corsa in montagna

Un rumore nel cuore della notte. Il cane che abbaia e il risveglio improvviso di uno dei proprietari. I ladri, messi in allarme, hanno dovuto rinunciare al furto e darsela a gambe l’altra notte. I malintenzionati avevano preso di mira un’abitazione in via Barozzo.

Attorno alle tre di domenica mattina, hanno iniziato a trafficare sulla porta di ingresso e su una porta finestra. Convinti di poter agire indisturbati, hanno avuto l’amara sorpresa.

In casa infatti c’erano Mauro Scalise, un atleta di corsa in montagna, molto impegnato anche nel sociale, e il padre di ottant’anni.

«Forse hanno sentito il cane che “rognava” o io che, avendo udito dei rumori, mi sono affacciato alla finestra della mansarda -spiega il luratese -. Fatto è che li ho intravisti scappare. Meglio così».


© RIPRODUZIONE RISERVATA