Olgiate, addio bonifica  La ditta ha rinunciato
Nulla di fatto per la bonifica dell’ex forno

Olgiate, addio bonifica

La ditta ha rinunciato

Salta la firma del contratto per i lavori necessari alla nuova tangenziale, sono aumentati i costi

Retromarcia sulla “bonifica” dell’area dell’ex forno inceneritore.

È saltata la firma del contratto per la rimozione dei rifiuti dall’area su cui transiterà la tangenziale di Olgiate. L’impresa che si era aggiudicata i lavori per un importo di 3.297.595 euro (S. Abba srl di Napoli in raggruppamento temporaneo con Furino Ecologia srl di Napoli) ha rinunciato all’appalto. In attesa di capire se e come procedere, l’iter di “bonifica” è stato congelato. «La ditta vincitrice dell’appalto non si è presentata per firmare il contratto – spiega il sindaco Simone Moretti – Nei giorni precedenti la convocazione aveva ufficiosamente fatto presente oggettive difficoltà economiche in termini di prezzi. I costi di conferimento del materiale sono schizzati alle stelle. Una gara fatta a gennaio aveva determinati parametri, ma la firma del contratto in questo periodo, per tutto quello che è successo durante l’anno, ha portato la ditta a fare delle proprie valutazioni e a rinunciare all’appalto. Per evitare di dover pagare penali era importante che non fosse il Comune a bloccare l’appalto. A questo punto congeliamo un attimo l’iter. Ci prendiamo 10-15 giorni per capire che strada intraprendere, consultandoci anche con la Provincia che ha fatto la gara. Ho avvisato i sindaci della mancata firma del contratto».

(Manuela Clerici)


© RIPRODUZIONE RISERVATA