Olgiate in festa con l’Alveare

Inaugurata la nuova sede

Folla all’a cerimonia per l’associazione che aiuta persone fragili. È stata intitolata a Felice Albonico, fondatore e storico presidente

Olgiate in festa con l’Alveare Inaugurata la nuova sede
Un momento dell’inaugurazione: accanto al sindaco Simone Moretti il presidente dell’Alveare, Raffaele Cantacesso

«Costruiamo un sogno Felice» è realtà. Bagno di folla, ieri, per l’inaugurazione della sede de L’Alveare, che da 35 anni si occupa di animare il tempo libero di persone con fragilità, da un’idea del suo fondatore e storico presidente Felice Albonico.

A lui è dedicata la “Sede Felice”, ricavata al primo piano dell’ex cinema Diana, benedetta ieri dal parroco don Marco Folladori. Un sogno che si avvera. «Sento che questo sogno realizzato è benedetto dal nostro fondatore, Felice Albonico: era nei suoi pensieri e oggi è nel suo spirito di angelo che ci guarda dall’eternità» ha detto Raffaele Cantacesso, presidente de L’Alveare.

«Fu con Felice, una decina di anni fa, che mi avvicinai a questo stabile, sembrava abbandonato o forse era lì ad aspettare noi; lo guardammo dalla porta a vetri, come due spie, due visionari incoscienti o due ragazzini che sognano l’impossibile. Ci dicemmo chissà se un giorno questa potrà essere la nostra sede. La provvidenza ha voluto che questo sogno diventasse realtà e grazie all’amministrazione comunale di Olgiate, che affidandoci lo stabile ha creduto in noi, ora la sede c’è».

Frutto di una gara di solidarietà: «Una sede fatta di sacrifici – ha aggiunto Cantacesso – Da eventi fatti per raccogliere fondi, con migliaia di persone dei nostri paesi che hanno mangiato e brindato, cantato e ballato per un mattone Felice. Potevamo scegliere altre forme per finanziarla, abbiamo scelto la convivialità, lo stare insieme, della gioia, perché è gioia avere un sogno, costruirlo, mattone su mattone, e ognuno ha portato il suo.È gioia essere qui oggi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}