Olgiate saluta il partigiano Maltecca  Il soldato che parlava di pace
Ernesto Maltecca

Olgiate saluta il partigiano Maltecca

Il soldato che parlava di pace

Militò nella Brigata Garibaldi: aveva 96 anni ed era solito incontrare gli studenti. Consigliere comunale, era stato volontario della Sos

Addio a Ernesto Maltecca, ultimo partigiano ancora in vita del Gruppo Clerici della 52esima Brigata Garibaldi. È deceduto l’altra notte all’ospedale Valduce di Como, dove era stato trasferito nel pomeriggio di domenica per l’aggravarsi delle sue condizioni. Aveva compiuto 96 anni lo scorso luglio.

Con lui se ne va l’ultimo custode e testimone olgiatese di quella dolorosa pagina di storia. Ex consigliere comunale nella fila del Partito comunista italiano, da anni era presidente della locale associazione Combattenti e Reduci e presidente onorario (dopo essere stato per anni presidente effettivo) della Federazione interprovinciale.

Un’esistenza intensa, raccontata in un libro “Una vita vissuta”: dalla miseria, all’emigrazione da Bergamo a Olgiate su un carro, poi la guerra, il periodo patriottico, la polizia, l’attività sindacale con la partecipazione alla ricostruzione del sindacato dopo il periodo bellico (è stato presidente del sindacato provinciale Federterra), l’attività politica come consigliere comunale, il volontariato nell’Sos e il suo impegno di testimonianza che ha condotto con grande passione patriottica.

Con la flebile voce che gli era rimasta, per tanti anni ha trasmesso i valori dell’unità nazionale, della pace, dell’attaccamento all’Italia democratica e repubblicana e della memoria dei Caduti, che sentiva minacciati da odio, intolleranza e razzismo propri di uno strisciante retaggio nazi-fascista.

I funerali domani, mercoledì 18 settembre, nella chiesa parrocchiale alle alle 14.30.


© RIPRODUZIONE RISERVATA