Salvini ai leghisti di Turate  «Basta litigi, uniti si vince»
Matteo Salvini alla festa della Lega Nord di Lomazzo

Salvini ai leghisti di Turate

«Basta litigi, uniti si vince»

«Riprenderemo Lomazzo e Turate con il centrodestra o da soli, ma mai più divisi all’interno» ha detto l’altra sera il numero uno della Lega Nord

«Riprenderemo Lomazzo e Turate con il centrodestra o da soli, ma mai più divisi all’interno» ha detto l’altra sera il numero uno della Lega Nord Matteo Salvini davanti a un pubblico delle grandi occasioni come quello radunato alla festa a Lomazzo. Proprio lì dove l’ex sindaco leghista Giovanni Rusconi è uscito sconfitto alle amministrative dell’anno scorso e a due passi da Turate dove un altro sindaco leghista uscente, Cristiano Banfi, lo scorso maggio è stato sconfitto mettendo fine a due decenni di governo del Carroccio.

Salvini ha lanciato un messaggio forte e chiaro: «Dove litighi e ti dividi perdi, non dobbiamo commettere gli errori del passato».

Era rivolto in primis ai militanti della Bassa che fu roccaforte leghista e in un paio d’anni ha perso i suoi punti fermi, perfino la guida del comune di Turate che manteneva da due decadi e dove c’è una delle prime sezioni della Lega Nord fondate in provincia di Como, anche culla politica dell’ex presidente della Provincia Leonardo Carioni. I voti dei leghisti si sono dispersi tra candidati in altre liste e sono andati anche a ex leghisti.

LEGGETE l’ampio servizio su LA PROVINCIA di MARTEDÌ 4 agosto 2015


© RIPRODUZIONE RISERVATA