Stop con il punto tamponi rapidi  Olgiate punta sulle vaccinazioni
La squadra dei tamponi rapidi effettuati dalla dottoressa patrizia luzzi presidente dell’Sos Olgiate

Stop con il punto tamponi rapidi

Olgiate punta sulle vaccinazioni

Interrotto il servizio dei test antigenici che venivano eseguiti dal Sos al Medioevo. Ma resta il camper del’Asst su prenotazione il martedì e il giovedì in piazza mercato

Stop al servizio dei tamponi rapidi, si punta sulle vaccinazioni. L’amministrazione comunale, in accordo con l’associazione di pubblica assistenza Sos che effettuava il servizio, ha deciso di sospenderlo per qualche mese.Ma è pronta a riproporlo qualora si presentasse la necessità.

Servizio che era stato attivato lo scorso novembre dal Comune in collaborazione con la Sos di Olgiate che si era fatta carico di effettuare i tamponi rapidi con proprio personale qualificato, a cominciare dalla dottoressa Patrizia Luzzi, medico, nonché presidente del sodalizio.

Screening finalizzato alla individuazione di eventuali portatori asintomatici del virus, eseguito da personale sanitario coordinato dalla Sos Olgiate Comasco.

«Come associazione non hanno la forza di garantire che tutti i giorni e a tutte le ore sia presente in sede un medico, o un infermiere per effettuare il tampone rapido antigenico a chi ne dovesse fare richiesta – spiega il sindaco Simone Moretti – In questo momento in cui le vaccinazioni proseguono a ritmo serrato, medici e infermieri (compresi quelli della locale Sos) sono impegnati nella somministrazione dei vaccini. Pertanto, in pieno accordo con la Sos abbiamo preferito per il momento sospendere il servizio patrocinato dal Comune».

Chiusura scattata dopo che sono state esaurite anche le ultime prenotazioni degli over 65 che ne avevano fatto richiesta.

Prosegue invece il servizio tamponi in modalità drive-through a cura del personale medico e infermieristico dell’Asst Lariana su prenotazione obbligatoria, attraverso il portale di Ats Insubria, da parte dei medici di base. Il tampone molecolare viene eseguito dall’operatore (medico/infermiere) senza che il cittadino debba scendere dal veicolo, con l’assistenza logistica del gruppo comunale di protezione civile e, a breve, anche dai volontari dell’Avis Olgiate. Il camper dell’Asst Lariana è presente in piazza Mercato due volte a settimana, il martedì e giovedì, nella fascia del primo pomeriggio.

Manuela Clerici


© RIPRODUZIONE RISERVATA