Nel Comasco 1800 analfabeti:  c’è ancora chi non sa leggere
Il chiostro di Sant’Abbondio, sede comasca dell’università dell’Insubria

Nel Comasco 1800 analfabeti:

c’è ancora chi non sa leggere

In provincia 17mila persone non hanno alcun titolo di studio - Quasi la metà della popolazione non è andata oltre la terza media, il 16,7% ha solo la quinta elementare

Sono tanti, troppi, i comaschi analfabeti o privi di un titolo di studio, licenza elementare compresa.

In una recente analisi dell’Istat dedicata all’istruzione, ricavata dai risultati del censimento permanente della popolazione con dati aggiornati a fine 2019, salta subito all’occhio un numero: sono 1764 i comaschi non in grado di leggere e scrivere, un dato superiore al numero di dottorandi. La cifra fa parte di un insieme più ampio, quello dei lariani privi di qualsiasi titolo di studio: sono 17.050 persone, cioè il 3,1% della popolazione presa in considerazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA