Como: dolore e lacrime  «Per lui eravamo come dei figli»

Como: dolore e lacrime

«Per lui eravamo come dei figli»

Como, il pianto dei senzatetto e degli stranieri per la morte di don Roberto: «Sono musulmano, ma andavo in chiesa con il sacerdote»

Arrivi in piazza San Rocco e il colpo d’occhio è quello di una cinquantina di persone, più della metà immigrati, che in silenzio osserva quel corpo a terra sotto il telo steso dai soccorritori. È una folla eterogenea di italiani, nigeriani, somali, ghanesi, algerini. La maggior parte ha gli occhi lucidi. Alcuni - i ragazzi stranieri più giovani e alcune donne - palesemente in lacrime.

Disperazione

Paolo Moretti Giornalista

© RIPRODUZIONE RISERVATA