Domenica di sole, tutti in centro  L’isolamento è finito in anticipo
La zona dei giardini a lago invasa dalle persone a passeggio

Domenica di sole, tutti in centro

L’isolamento è finito in anticipo

Como: migliaia di persone ieri a spasso in città e sul lungolago. La polizia locale allontana decine di pescatori dalle rive del primo bacino

Mascherine a parte, quella di ieri avrebbe potuto passare per una qualunque domenica di primavera. Altro che isolamento. I comaschi hanno di fatto anticipato il via libera generale di cui, al pari di qualche milione di connazionali, potranno beneficiare a partire dalla giornata di oggi. Si è trattato di una domenica quasi normale, con posteggi se non esauriti certamente molto ricercati, e polemiche che non mancheranno di deflagrare nelle prossime ore, polemiche quasi salutari, che sanno tanto di normalità. Sì, perché in piena crisi di astinenza anche decine di pescatori si sono riversati sulle rive del primo bacino con le loro attrezzature, fingendo di non ricordare che - piaccia o meno, e in genere non piace - da Villa Geno a Villa Olmo e più su, lungo via per Cernobbio fino ai confini della città sul Breggia, pescare è vietato dal nuovo (e dal vecchio) regolamento comunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA