Fratelli infermieri anti Covid  Il Papa li invita a Roma
I fratelli Mautone infermieri - da sinistra: Raffaele, Stefania Valerio Maria

Fratelli infermieri anti Covid

Il Papa li invita a Roma

La telefonata della Prefettura Pontificia a Valerio Mautone

Non è stato facile per il nuovo reggente della Prefettura della Casa Pontificia, tanto per capirci il braccio destro di Papa Francesco, mettersi in contatto con i fratelli Mutone: «È più di una settimana che vi cerchiamo, ma non risponde mai nessuno», ha detto monsignor Leonardo Sapienza quando, finalmente, è riuscito a prendere la linea.

Dall’altro capo del telefono Valerio Mautone, da 40 giorni in quarantena dopo aver contratto il Covid. Lui, il fratello Raffaele, le sorelle Maria e Stefania sono tutti infermieri. Due lavorano al Sant’Anna, uno in Svizzera, la terza a Napoli. E tutti, nel periodo d’emergenza, hanno lavorato in prima linea contro il virus.

La loro storia, raccontata su La Provincia il primo aprile, ha fatto il giro d'Italia. Ed è giunta pure sul tavolo del Papa che, letta la lettera scritta dai fratelli, venuto a conoscenza della loro storia, ha deciso che doveva assolutamente incontrarli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA