«Hai investito mio figlio  Non scordare il suo sorriso»
Le foto di Gaetano Banfi che sua mamma, Stefania, ha messo nel soggiorno della sua casa a Rebbio (Foto by butti)

«Hai investito mio figlio

Non scordare il suo sorriso»

Lettera della mamma di Gaetano all’automobilista che a ottobre lo ha investito a Rebbio ed è fuggito

Como

Una lettera scritta tutta in maiuscolo, con penna nera, su un foglio a quadretti. Una lettera aperta, indirizzata da una madre alla persona che, il 20 ottobre, ha investito e ucciso suo figlio, senza fermarsi a prestargli soccorso. Una lettera accorata per tornare a chiedere al pirata della strada: «Se puoi, chiamami».

La lettera

L’autrice della lettera è Stefania Banfi , la madre di Gaetano, il giovane di 22 anni trovato morto sulla rampa che da via Paoli scende verso il forno inceneritore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA