Medici vittime del Covid  Le assicurazioni non pagano
Il Covid anche a Como ha colpito duramente medici e operatori sanitari

Medici vittime del Covid

Le assicurazioni non pagano

Secondo le compagnie il coronavirus non dev’essere considerato come infortunio sul lavoro. La vedova: «Nessun risarcimento per mio marito morto»

Le assicurazioni non riconoscono il Covid come infortunio sul lavoro, le famiglie dei medici di medicina generale morti in primavera non verranno risarcite. Specialisti, infermieri, terapisti o dentisti che lavorano a contratto nel pubblico o nel privato e si sono ammalati prendendo il virus da un paziente possono ricevere l’assicurazione dall’Inail, come invalidità o come sostegno alla famiglia in caso di decesso. Al contrario i medici di famiglia, ma anche i sanitari a libera professione, non ricevono alcuna ricompensa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA