Non ci sono posti negli ospedali  Pazienti da Como verso Bergamo
Ambulanze fuori dal pronto soccorso dell'ospedale Valduce

Non ci sono posti negli ospedali

Pazienti da Como verso Bergamo

Areu: «L’epicentro ormai si è spostato» - Il direttore del Sant’Anna: «Gli allarmismi non aiutano, bisogna fare rete»

Le ambulanze aspettano fuori dagli ospedali comaschi anche otto ore con i malati a bordo, non c’è più posto, i pazienti vengono trasportati a Bergamo e a Brescia. Le strutture ospedaliere della città e della provincia sono al completo, i presidi sanitari di riferimento versano in forte difficoltà. Succede al Sant’Anna, al Valduce come al Fatebenefratelli di Erba. Nell’ultima nottata la centrale operativa di soccorso per Como, Lecco e Varese ha fatto uscire circa 400 ambulanze, cento ancora attive ieri pomeriggio, di cui un quinto dirette poi verso la Bergamasca. Nove volte su dieci per casi Covid o sospetti Covid. L’impressione dei sanitari è di essere finiti al centro della seconda ondata. In primavera i nostri ospedali aiutavano quelli della bergamasca accogliendo pazienti. Ora siamo noi uniti all’area metropolitana milanese a chiedere aiuto agli altri territori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA