Pineta scomparsa, il Parco si difende  «Sbagliano, non era nostra»
Ecco quello che rimane della pineta

Pineta scomparsa, il Parco si difende

«Sbagliano, non era nostra»

Sopralluogo del presidente della Spina Verde dopo il caso degli alberi abbattuti in Val Mulini

La “pineta scomparsa” è ora un caso istituzionale: Giorgio Casati, presidente del Parco Spina Verde, si è recato in Val Mulini con misuratori, topografo, carte e tecnici per verificare di persona l’appartenenza dei mappali sui quali svettava da oltre quarant’anni il vivaio di pini silvestri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA