Progetto lungolago: «Via altri alberi» Ne spariranno alcuni anche ai giardini
Il lungolago di Como: ieri il punto sulle intenzioni del Comune

Progetto lungolago: «Via altri alberi»
Ne spariranno alcuni anche ai giardini

In Comune la relazione del dirigente Di Bartolo: «Taglieremo ulteriori piante tra la diga e il Tempio Voltiano La pavimentazione? La Regione ha scelto, ma vorremmo intervenire per poterne posare una meno impattante»

Como

Confermato l’abbattimento dei tigli, via anche gli alberi tra la diga foranea e il Tempio Voltiamo, l’amministrazione promette comunque più verde sul futuro lungolago. Non piacciono gradini e aiuole, meglio pergolati e ciclabile, il Comune sta trattando con la Regione per avere una pavimentazione migliore.

Ieri si è riunita la seconda commissione consiliare per fare chiarezza sul progetto di “arredamento” del lungolago una volta conclusi i lavori per le paratie. L’amministrazione è convinta di fare in tempo e di avere quasi tutti gli elementi in mano, le questioni ancora aperte però sono molte, soprattutto in tema di verde. Per questo si attende la nomina di un esperto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA