Rapinese, i primi assessori sono due fedelissimi e tre “under 40”

La giunta Finora annunciati i nomi di cinque membri. Il sindaco terrà deleghe a sport, sicurezza e patrimonio

Rapinese, i primi assessori sono due fedelissimi e tre “under 40”
La squadra di Alessandro Rapinese ieri nella sala del consiglio comunale

Una squadra giovane, devota (c’è persino chi si è fatto tatuare su un braccio “Lista Rapinese”...) e pronta a fiancheggiare il carismatico sindaco in questa storica avventura. Enrico Colombo, Francesca Quagliarini, Michele Cappelletti, Nicoletta Roperto e Maurizio Ciabattoni sono (per ora) i Rapinese boys (& girls, tanto per non partire con il piede sbagliato sul fronte della parità di genere). Potrebbero non essere gli unici, oggi arriverà l’ufficialità sulla compagine degli assessori. Pare certo che Rapinese abbia deciso di tenere per sè tre deleghe di peso: sport, sicurezza e patrimonio.

Enrico Colombo, 33 anni, 152 preferenze, architetto, è stato il primo a essere indicato come assessore in pectore: a lui competeranno cultura e urbanistica, che sono i suoi grandi interessi (è anche segretario della Società archeologica comense) insieme al Como.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True