Sanità pubblica, è crisi ovunque in Italia: sempre più cittadini disposti a ricorrere al privato

Salute 37 miliardi di euro: è questo il dato che mostra la forte crescita della spesa sanitaria “out of pocket”, ovvero direttamente a carico delle tasche dei cittadini, nel 2021, che stacca così di 3 miliardi in più la situazione del 2019. E intanto la sanità pubblica tra lunghi tempi di attesa e poco personale soffre

Sanità pubblica, è crisi ovunque in Italia: sempre più cittadini disposti a ricorrere al privato
Como, persone in coda all’ospedale Sant’anna
(Foto di archivio)

Il punto di non ritorno è stato senza dubbio l’inizio della pandemia. L’arrivo del Covid non solo ha segnato uno sconvolgimento di portata globale, ma anche determinato uno spartiacque nel modo in cui la sanità pubblica ha funzionato, prima e dopo. In effetti, analizzando i dati forniti dal “Monitoraggio della spesa sanitaria” del Mef, si evince come al calare dell’attività sanitaria pubblica, cresce invece quella privata.

Aumenta ovunque in Italia la spesa sanitaria privata

Infatti, nel 2021 la spesa sanitaria privata, dopo il rallentamento registrato nel 2020, che era pari a -11,6% rispetto al 2019, presenta ora una significativa risalita che equivale a un aumento del 20,7% rispetto ai valori dell’anno precedente. Osservare la distribuzione regionale di questa risalita della spesa sanitaria nel privato permette inoltre di notare come la crescita dei valori in questo ambito sia sostanzialmente equidistribuita, confermando un aumento della spesa sanitaria privata in tutta Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA