Tapparelle rotte, Comune immobile  Nelle aule di via Fiume è sempre notte
Le tapparelle sempre abbassate della scuola di via Fiume (Foto by butti)

Tapparelle rotte, Comune immobile

Nelle aule di via Fiume è sempre notte

Alla Venini anche i bambini più piccoli sono costretti a fare lezione con le luci accese - L’assessore: «Interverremo il prima possibile». Intanto alla Parini nuove infiltrazioni d’acqua

L’ultima segnalazione in ordine di tempo riguarda le tapparelle di via Fiume. Abbassate da settembre e con gli alunni costretti a fare lezioni al buio, con le luci accese, come se fosse sempre tarda sera.

La manutenzione e la messa in sicurezza è stata indicata più volte come priorità dell’amministrazione, ma i lavori da fare sono una miriade. E i cinque milioni spesi da fine 2018 all’ottobre scorso, ad oggi non sono sufficienti.

Nel dettaglio per la scuola dell’istituto comprensivo Como Centro, il problema riguarda le serrande rotte dell’istituto, che costringono alcune classi, da settembre, a tenere la luce accesa tutto il tempo delle lezioni poiché è impossibile alzarle. Un disagio non da poco per i bambini delle elementari, alcuni piccoli, costretti a illuminare artificialmente l’aula tutti i giorni e per diverse ore.

«Per la verità – specifica la preside Valentina Grohovaz – alcune sono rotte da anni. La questione coinvolge tante tapparelle, visto che la maggioranza hanno problemi ad alzarsi e abbassarsi. Per fare un esempio, quella dell’aula magna non funziona ormai da anni». Ci sono classi con più tapparelle rotte e, quindi, diventa inevitabilmente buio e bisogna arrangiarsi con la luce. In altre, invece, la situazione è leggermente migliore e, magari, solo una è inutilizzabile. «Abbiamo tentato qualche rattoppo – aggiunge Grohovaz – ma è necessario un intervento specifico altrimenti è impossibile ripararli. Il Comune è a conoscenza da tempo del problema».

© RIPRODUZIONE RISERVATA