Autostrade, il ritorno  dello Stato padrone

Autostrade, il ritorno

dello Stato padrone

Sta tornando lo Stato padrone? A giudicare dalle voci esultanti provenienti dal Governo dopo l’accordo con Autostrade per l’Italia (peraltro tutto da verificare) che vede l’ingresso della Cassa depositi e prestiti e l’uscita progressiva dei Benetton, sembrerebbe di sì.

S’ode a destra uno squillo di tromba: i Cinque Stelle esultano, alcuni addirittura ci fanno sopra un video alla Marcel Marceau, come l’ex ministro Toninelli. A sinistra risponde uno squillo, con Zingaretti e Franceschini che plaudono all’iniziativa. Il premier Conte assicura che “l’interesse pubblico ha avuto la meglio su un grumo ben consolidato di interessi privati”. E così ancora una volta il pendolo della storia economica si rimette in moto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA