«La roccia si è staccata   e Franco è stato travolto»
Franco Novati in mezzo alle sue amate montagne

«La roccia si è staccata

e Franco è stato travolto»

Cantù, il racconto della compagna di arrampicata di Novati: «Ho visto bene cosa è successo, è stata una fatalità»

Erano partiti la mattina, direzione montagna, come accadeva praticamente tutte le settimane. Destinazione la via Bramani, sulla parete nord dello Zucco Bardesino, nel gruppo dei Campelli. Franco Novati, che lascia moglie Roberta e la figlia Cristina, oltre che tre sorelle e un fratello, era profondamente appassionato di sport, socio del Cai Cantù da tanti anni. Quando la notizia di quanto era accaduto ha iniziato a circolare al dolore si è presto aggiunta l’incredulità, nessuno poteva immaginare un’imprudenza da parte di un alpinista esperto come lui. Ma queste cose, dice con tristezza Maria Grazia, «possono accadere a chiunque. Si è trattato di una fatalità»

(Silvia Cattaneo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA