Como: gli enti locali si arrendono
«Niente bus, lezioni online»

Parla il presidente dell’Agenzia del trasporto pubblico: «Impossibile raddoppiare i mezzi. Dovrà restare a casa il 50% dei ragazzi»

Como: gli enti locali si arrendono «Niente bus, lezioni online»
Con la capienza ridotta sarà impossibile portare a scuola tutti gli studenti comaschi

Non bastano gli autobus per gli studenti? «Lezioni online per il 50%».

Questa, in estrema sintesi, è la risposta che danno la Provincia di Como e l’Agenzia del trasporto pubblico locale al bisogno, con l’epidemia ancora in corso, di garantire il trasporto scolastico rispettando le misure anti contagio.

Sul tema le certezze sono ancora poche, a due settimane dall’avvio delle lezioni. Il Governo deve chiarire obblighi e norme sulle corse, se varrà solo la mascherina o anche il distanziamento sui sedili e per i posti in piedi. Molte Regioni spingono per avere maggiori libertà e far salire a bordo tutti gli alunni, medici e scienziati remano invece dalla parte opposta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}