Emergenza coronavirus
Aule online, ora i voti
«Ma non sappiamo
che valore avranno»

Il ministero chiede ai prof di valutare. Giovio: «Nessuna certezza su cosa accadrà a giugno». Da Vinci: «Ai ragazzi serve un feedback sul loro lavoro»

Emergenza coronavirus Aule online, ora i voti «Ma non sappiamo che valore avranno»

I voti si danno anche se le lezioni si fanno a casa. Poi, quale sarà il reale valore, specie in previsione di giugno, si vedrà.

La nota ministeriale in cui s’invitano gli insegnanti a procedere con le valutazioni per la didattica online, non toglie i dubbi, rimettendo la scelta della modalità nelle mani dei docenti. In città si sta procedendo, aspettando di capire come si valuterà la seconda parte di quest’anno scolastico così complicato.

«Vengono assegnati i voti – spiega il preside del Giovio Nicola D’Antonio – però, come saranno considerati a giugno, ancora non si sa. Il lavoro ha preso ritmo, periodicamente ci ritroviamo con i docenti in videoconferenza. Però, al momento, non abbiamo ancora nessuna certezza: la situazione è talmente nuova che, attualmente, non possiamo prevedere in anticipo quale saranno le indicazioni del ministero».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}