Passaggi a livello, la farsa continua
Dopo un anno restano le attese record

Trenord: in seguito all’aumento dei tempi di chiusura delle sbarre sono intervenuti piccoli ritocchi. Le ferrovie: «Siamo intervenuti», ma nessuno se n’è accorto. Allarme per il traffico e lo smog

Passaggi a livello, la farsa continua Dopo un anno restano le attese record
Tutti in coda in attesa del passaggio del treno a Borghi
(Foto di butti)

Passaggi a livello, dopo un anno non è cambiato niente.

I cittadini comaschi continuano a segnalare esasperati le infinite attese davanti alle sbarre dei binari che tagliano in due la città. Soprattutto a Como Borghi dove pedoni e auto aspettano anche quindici, talvolta venti minuti il transito dei treni. Ma la situazione è insostenibile anche a Como lago, tanto più che alle spalle del Duomo capita spesso - denunciano i comaschi - che le sbarre vengano abbassate e sollevate senza che sia passato alcun convoglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True