«Tra Italia e Svizzera non solo confini, ma legami profondi»

L’intervista L’Ambasciatrice Monika Schmutz Kirgöz parla dell’importanza dei rapporti transfrontalieri: «Ci uniscono ormai da tempo legami umani, culturali, scientifici ed economici. E il lavoro di 85mila frontalieri»

«Tra Italia e Svizzera non solo confini, ma legami profondi»
Monika Schmutz Kirgöz, ambasciatrice della Svizzera in Italia

La collaborazione via maestra con il supporto dell’innovazione. E alleate fondamentali sono le donne. Sui rapporti tra Italia e Confederazione Svizzera, con uno sguardo su questi ultimi mesi e il senso di rinascita post pandemia, ci parla l’Ambasciatrice di Svizzera Monika Schmutz Kirgöz.

Da quanto tempo è in Italia e cosa apprezza di più? Lei è a Roma, ma l’abbiamo vista a Milano presente con la bella iniziativa di House of Switzerland nelle scorse settimane. Come vede due città così diverse?

Il mio attuale mandato come Ambasciatrice di Svizzera in Italia, iniziato a luglio 2021, rappresenta un felicissimo ritorno a Roma, visto che 15 anni fa sono stata responsabile per gli affari economici bilaterali e prima ancora ho avuto la fortuna di trascorrervi un anno di formazione diplomatica. L’Italia è un Paese a cui sono molto legata: Roma e Milano, certamente diverse, mi hanno sempre affascinato per la loro complementarietà. Oltre ad essere una rappresentanza diplomatica prestigiosa, Roma condensa in sé, ai massimi livelli, la solennità, la storia, l’arte, la bellezza e la gioia di vivere. Milano è una città dinamica, all’avanguardia, innovativa, quadro perfetto per ospitare la prima edizione della House of Switzerland in Italia, una piattaforma temporanea di networking e comunicazione per promuovere la visibilità della Confederazione all’estero e rafforzare le relazioni con gli amici italiani. Quest’iniziativa, inaugurata a fine aprile in presenza del Presidente della Confederazione Ignazio Cassis e dei Ministri Italiani Luigi Di Maio e Vittorio Colao, si è conclusa il 12 giugno scorso. Abbiamo vissuto sei interessantissime settimane ricche di eventi, esposizioni, tavole rotonde, incontri ufficiali e workshop sui temi dell’innovazione, della sostenibilità, dell’arte, della scienza e della cultura.

Come ha vissuto ad esempio la MilanDesign Week e il fermento ritrovato?

© RIPRODUZIONE RISERVATA