Si avvicina l’inizio della caccia: gli animalisti tornano all’attacco con un doppio blitz, a tutela dei cinghiali

Il caso Un manifesto sul municipio a Binago e uno striscione a Castelnuovo alla sede del Parco Pineta, ma i sindaci e Atc replicano: «Non ci fermeremo, sono provocazioni a opera di fanatici»

Si avvicina l’inizio della caccia: gli animalisti tornano all’attacco con un doppio blitz, a tutela dei cinghiali
Il manifesto posizionato fuori dal municipio di Binago

Nuovo doppio blitz animalista contro la caccia al cinghiale. Compatta la risposta di fronte all’ennesimo atto intimidatorio: «Non ci fermeremo».

L’altra notte, militanti del Movimento Centopercentoanimalisti hanno affisso sulla facciata del municipio di Binago un manifesto dal contenuto più che esplicito: «Cacciatore feccia dell’umanità» con tanto di cinghiale “armato” di fucile e, come “trofeo”, la testa di un cacciatore. A Castelnuovo Bozzente, all’esterno della sede del Parco Pineta, hanno esposto uno striscione recante la scritta: «Cacciatore vigliacco sei sotto scacco».

© RIPRODUZIONE RISERVATA