Bimbi allergici, presentata una nuova cura: «previene l’infiammazione»

Metodologie innovative I farmaci biologici bloccano la reazione del sistema immunitario e inibiscono i processi responsabili dei sintomi. Molto costosi, questi farmaci sono indicati per l’asma a difficile controllo, la dermatite atopica grave o l’orticaria cronica

Bimbi allergici, presentata una nuova cura: «previene l’infiammazione»
La prescrizione dei farmaci biologici per ora è esclusivamente ospedaliera

Le più innovative metodologie terapeutiche per i bambini in campo allergologico sono state recentemente presentate a un pubblico di esperti all’ospedale Sant’Anna. Si tratta di novità importanti se si pensa che in Italia si stima che il 20-25% della popolazione pediatrica abbia manifestato, o manifesti, almeno un sintomo allergico. In termini generali, inoltre, negli ultimi dieci anni il numero di persone allergiche è raddoppiato.

Le cause di questo aumento non sono del tutto chiare, ma di sicuro una diagnosi precoce, grazie a una maggiore sensibilità sulla problematica, ha contribuito a far emergere quanto prima sommerso. Anche la vita nelle grandi città, sempre più inquinate, sembra essere una delle concause di questo aumento di casi. Proprio per questa crescita di popolazione allergica, gli esperti da tempo stanno studiando nuove terapie in grado, da un lato di bloccare l’infiammazione colpevole della manifestazione dei sintomi allergici e dall’altro di cambiare la storia della malattia nel paziente. Di queste terapie innovative si è parlato nei giorni scorsi a Como, in occasione del congresso regionale lombardo della Società Italiana di Allergologia-Immunologia Pediatrica, che ha visto la partecipazione, nell’auditorium dell’ospedale Sant’Anna, di 150 professionisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True