Cane senza guinzaglio a Villa Olmo, multata pensionata
Multe pesanti anche ai proprietari senza paletta e sacchetto

Cane senza guinzaglio a Villa Olmo, multata pensionata

Como, per la padrona 50 euro di sanzione

Capita di rado ma le regole parlano chiaro: è vietato lasciare il proprio cane senza guinzaglio

nei parchi cittadini.

Ieri è stata multata una pensionata a Villa Olmo. La sanzione è stata di 50 euro ed è andata pure bene alla donna perché si tratta del minimo previsto dall’ordinanza sindacale adottata per la verità dalla precedente amministrazione. L’intervento dei vigili ha comprensibilmente amareggiato l’anziana. Si tratta - a sentire la polizia locale - di uno dei primi interventi per riportare un po’ di ordine nei giardini pubblici dopo varie richieste di intervento soprattutto da parte di mamme a passeggio con i bambini e di appassionati di jogging.

In città del resto le regole sono chiare e piuttosto rigide. I proprietari dei cani sono obbligati a raccogliere gli escrementi, altrimenti rischiano una multa che va da un minimo di 50 euro a un massimo di 300. Multe anche per chi viene pizzicato senza paletta e sacchetti. E a sanzionarli possono essere anche le guardie ecologiche volontarie.

In città , nello specifico, vige l’obbligo provvedere immediatamente alla pulizia qualora il proprio cane sporchi i luoghi pubblici o aperti al pubblico, strade, marciapiedi, portici, piazze, zone verdi, mentre il secondo obbliga a munirsi, durante l’accompagnamento dei cani, di apposite palette, sacchetti di plastica o qualsiasi altro strumento idoneo.n 


© RIPRODUZIONE RISERVATA