Lunedì 21 Aprile 2014

Cartoline da Camnago

«Ecco com’era qui da noi»

Tiziano Molteni, nel suo negozio, con alcune delle antiche cartoline del quartiere

Como

Cartoline di cinquant’anni fa in edizione limitata.

Chi è nato a Camnago Volta ne ha spedita almeno nella sua vita agli amici della colonia o ai parenti lontani, spesso anche per Natale. Sempre con l’orgoglio di poter mostrare a tutti dove si è cresciuti.

Richiestissime fino agli anni Settanta anche da milanesi in villeggiatura, dalle suore e dagli orfani di Milano in vacanza alla cosiddetta “casa dei Martinitt”. Ma anche da famiglie prestigiose come gli eredi di Volta, della famiglia Franchi o degli Orsenigo che hanno abitato per un po’ a Campora.

Le cartoline non sono più in vendita ma restano pezzi di storia esclusiva. Anche tra i più giovani che non hanno mai visto con i propri occhi quel panorama c’è chi vorrebbe addirittura vedere le cartoline in mostra o di nuovo in vendita. Sono sette - in bianco e nero e qualcuna anche a colori - commissionate ad un fotografo più di cinquant’anni fa dai proprietari del negozio merceria e casalinghi di Pierina Malinverno e Mario Molteni.

Oggi gestisce il negozio, l’ultimo del quartiere, il figlio Tiziano Molteni che racconta: «In colonia al mare da ragazzini si usava scambiarsi le cartoline. Noi eravamo soprannominati “quelli del ventuno” perché da piazza Cavour questa era la ventunesima fermata del tram. Quando scrivevamo agli amici del mare, usavamo sempre le nostre cartoline. Perchè eravamo gli unici che le avevano personalizzate con il proprio quartiere».

© riproduzione riservata