Caslino, 300 a rischio  «Servono 660mila euro  per un vallo paramassi»
I massi che si sono staccati dalla montagna nel 2004 a ridosso dell’abitato di Caslino d’Erba

Caslino, 300 a rischio

«Servono 660mila euro

per un vallo paramassi»

Il casoIl progetto del Comune a tutela di 50 fabbricati

Servono 660mila euro per via Adamello.

Il Comune ha in approvazione un progetto “relativo ai lavori di mitigazione del rischio idrogeologico dell’abitato di via Adamello”.

Si legge nel documento redatto dal geometra Giuseppe Valsecchi con studio a Ponte Lambro e con consulenza del geologo Paolo Dal Negro con studio in Villa Guardia: «Il progetto coinvolge circa 50 fabbricati ad uso abitativo di cui 30 a ridosso della zona più a rischio, per un totale di circa 300 abitanti».

Insomma si ritiene si debba intervenire in un tratto scoperto da sistemi paramassi dopo che, negli anni, purtroppo del materiale è sceso dalla montagna in particolare un masso di grandi dimensioni che ha fatto non poco paura.

Si scrive sempre nella relazione: «Le pareti rocciose soprastanti l’abitato delle Via Monte Grappa, Monte Nero, Adamello negli ultimi anni sono state oggetto di diversi fenomeni di crollo di massi di grosse e piccole dimensioni; in particolare nell’anno 2004 sono state interessate le Vie Monte Grappa e Monte Nero, dove è stato realizzato idoneo vallo paramassi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA