Focolaio Covid a St Moritz  Chiusi alberghi e scuole  Test di massa ai residenti
St Moritz d’inverno

Focolaio Covid a St Moritz

Chiusi alberghi e scuole

Test di massa ai residenti

La decisione dopo la scoperta dodici contagiati negli hotel. Soltanto oggi reso obbligatorio l’uso delle mascherine

Le autorità sanitarie svizzere hanno messo in quarantena due hotel e chiuso tutte le scuole di sci a St. Moritz a tempo indeterminato dopo la scoperta di un focolaio di una variante del coronavirus.

Sono stati inoltre sospesi tutti i corsi di sci e reso obbligatorio l’uso della mascherina, che sino ad oggi non lo era.

Sono dodici i casi di Covid individuati finora nella cittadina, non è stato precisato se la variante che li ha contagiati sia quella britannica o quella sudafricana. Da domani inizieranno i test di massa sui 5.200 abitanti della popolare località sciistica, mentre ospiti e personale dei due alberghi saranno testati in giornata.

“L’Ufficio dell’igiene pubblica è preoccupato perché la nuova variante del virus è nettamente più contagiosa della variante finora predominante in tutto il mondo. L’Ufficio dell’igiene pubblica raccomanda vivamente alla popolazione e agli ospiti di rinunciare a tutti i contatti non indispensabili con altre persone e a rispettare in modo scrupoloso le regole vigenti relative al distanziamento e all’igiene”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA