Martedì 03 Giugno 2014

Mariano, candidati d’accordo

«No al centro commerciale»

Il centro commerciale non s’ha da fare. E questa è una delle poche cose su cui i candidati sindaci che domenica si sfideranno al ballottaggio, concordano. Anche se con modalità differenti.

Andrea Ballabio (Forza Italia, Insieme per Mariano e Mariano Civica e Popolare) e Giovanni Marchisio (Pd, Pmb e Marianoduepuntozero) non pensano che l’arrivo della grande distribuzione in via Isonzo, come potenzialmente consentito dal piano del governo del territorio voluto dalla Lega Nord e da Forza Italia nella precedente amministrazione, sia la risposta giusta ai problemi del commercio cittadino.

La concorrenza

Come è noto, sono molti i marianesi che ritengono deleteria una struttura del genere: realizzarla equivarrebbe a celebrare il funerale dei negozi di vicinato e di quelli di piazza Roma soprattutto, da tempo in sofferenza.

Complice una viabilità non agevole, un’offerta commerciale che non incentiva lo shopping e lo stato fatiscente di alcuni immobili che si affacciano su quello che dovrebbe essere il salotto buono della città, negli ultimi anni l’asse commerciale e il punto di ritrovo di tanti marianesi si è spostato dalla piazza alla più attraente realtà del Forum di via XX Settembre.

Le posizioni dei due candidati sul giornale in edicola. Domani alle 21 nella sala San Carlo di via D’Adda il confronto finale organizzato dal quotidiano “La Provincia di Como”.

© riproduzione riservata