Lunedì 16 Giugno 2014

Paratie di Como come il Mose?

Lo scandalo diventa nazionale

Quello delle paratie diventa uno scandalo nazionale. Il Tg1 di domenica sera alle 20 ha mandato in onda un servizio intitolato “Il piccolo Mose” con l’inviata Caterina Proietti che ha riproposto quanto scritto da “La Provincia” in questi giorni con la strana somiglianza tra il Mose di Venezia e le paratie di Como: appalto alla veneziana Sacaim, tempi che si allungano e un mare di soldi sprecati. Un progetto contestato, un cantiere che doveva durare tre anni e invece è al sesto e ancora non si vede la fine. E con un costo che dai 12 milioni iniziali è lievitato, variante dopo variante, a oltre 31 milioni. Attraverso alcune interviste a cittadini comaschi è emersa l’incredulità per una simile vergogna.

Intervistato anche il sindaco Mario Lucini che ha ereditato la pratica a metà del 2012 e che, anche da geologo, ha commentato che è un’opera che forse non andava nemmeno fatta. Ora, però, ha detto il sindaco, l’importante è finire i lavori.

I dettagli e i particolari dello scandalo su La Provincia in edicola

© riproduzione riservata