Paratie fermate dalla Soprintendenza  «Vogliamo migliorare il progetto»

Paratie fermate dalla Soprintendenza

«Vogliamo migliorare il progetto»

Il soprintendente Alberto Artioli: «Non abbiamo bloccato nulla, ma fatto richieste utili». Nei prossimi giorni incontro con il Comune

«Abbiamo dato delle prescrizioni che mi sembravano opportune, so che il sindaco ha fatto commenti negativi, ma il nostro obiettivo è quello di migliorare il progetto». A dirlo è il soprintendente Alberto Artioliche mette subito le mani avanti dicendo che «il progetto delle paratie non è bloccato da noi poiché stiamo solo cercando di migliorare le cose». E aggiunge: «Siamo sempre stati disponibili e le prescrizioni sono piccole, ma necessarie». Nel dettaglio da Milano, via fax, hanno chiesto la riduzione di un piano del bar, la riduzione planimetrica ed altimetrica del fabbricato tecnologico che ospiterà una cabina Enel, per il quale viene chiesto l’iterramento, e un minore impatto per una sala d’aspetto vetrata della Navigazione, sul lato ovest. Artioli precisa anche che «sono stati dati tutti i via libera al progetto, con queste tre prescrizioni, e non saranno certo quindici giorni in più a creare problemi. Non siamo noi a bloccare il cantiere, ma cerchiamo di migliorare, anche se di poco».

Il cantiere delle paratie iniziava esattamente l’8 gennaio del 2008, sette anni fa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA