Rifiuti, troppi sacchi irregolari  A Olgiate non si raccolgono più
Il municipio di Olgiate Comasco, linea dura contro i furbetti della differenziata

Rifiuti, troppi sacchi irregolari

A Olgiate non si raccolgono più

Il 70 per cento degli scarti che finiscono nel sacco trasparente è riciclabile. Così il Comune di Olgiate ha deciso di adottare la linea dura contro i trasgressori

Niente ritiro del sacco per chi non separa l’immondizia. Giro di vite contro chi non effettua correttamente la raccolta differenziata. Da oggi gli operatori ecologici hanno l’ordine di non ritirare dalle case degli olgiatesi i sacchi contenenti materiali non conformi alle norme.

Chi non ha diviso in modo corretto i rifiuti casalinghi si ritroverà con il sacco ancora fuori della porta di casa, con tanto di adesivo di non conformità. L’amministrazione passa alla linea dura contro chi non si adegua alle norme in materia di raccolta differenziata. Il proprietario del sacco lasciato per strada, perché non conforme, se lo dovrà riportare a casa, riaprirlo, selezionare i rifiuti e quindi esporlo al successivo giorno di raccolta.

«È una questione di essere fermi su una posizione di rigoroso rispetto delle corrette modalità di differenziazione dei rifiuti, al fine di ridurre drasticamente i materiali che si buttano distrattamente nel sacco dell’immondizia – spiega l’assessore Renato Spina – Per arrivare all’obiettivo di diminuire i costi della frazione secca dei rifiuti servono azioni congiunte da fare insieme ai cittadini».

LEGGETE l’ampio servizio

su LA PROVINCIA di GIOVEDÌ 7 maggio 2015


© RIPRODUZIONE RISERVATA