Riforma, verranno assunti   1.311 prof comaschi

Riforma, verranno assunti

1.311 prof comaschi

Molti insegnano da anni come precari

I docenti di inglese sono il gruppo più numeroso

La Buona scuola passa alla Camera, in provincia di Como il ministero dell’Istruzione stima di assumere 1311 precari.

Rischiano però di restare senza cattedra oltre 3mila insegnanti. Il ddl sulla scuola ha superato il primo ramo del Parlamento, tra i punti più caldi ci sono i poteri dei super-presidi e le detrazioni per le paritarie, le famiglie dei 16mila studenti comaschi iscritti a queste scuole potranno chiedere la detrazione dell’iscrizione per un massimo di 400 euro, ottenendo un risparmio di 76 euro all’anno.

Il vero nodo della legge riguarda l’immissione di tutti i docenti presenti nelle graduatorie ad esaurimento. Sono 100.701 i nuovi assunti.

Secondo le previsioni dello stesso ministero a Como i docenti da assumere sono 1311. Per avere un termine di paragone: a Lecco sono 914, a Varese 1892. Si tratta di persone che insegnano da tempo, ma alla fine di ogni anno diventano disoccupati. Ritrovano poi la cattedra alla fine di agosto per insegnare in un’altra scuola. Questi precari non sono tutti giovani, la fascia più popolosa ha tra i 40 e i 45 anni. Certo, ci sono anche i trentenni, soprattutto nelle scuole primarie. Ma sono presenti in questa graduatoria anche lavoratori di 60 anni, alcuni alla soglia della pensione.

Cosa insegnano? Dipende dalla provincia, nella nostra il gruppo più numeroso è quello degli insegnanti di inglese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA