Viaggio nell’Expo  Il made in Como   conquista il mondo
L’albero della vita e Foody

Viaggio nell’Expo

Il made in Como

conquista il mondo

Si svelano i padiglioni allestiti dalle nostre aziende

Turisti fans del lago. I cinesi: «Clooney sta da voi?»

Como

Incomincera nei prossimi giorni il lavoro per la delegazione lariana a Expo.

«Il Como Business Center sarà operativo entro martedì -spiega Attilio Briccola - E non vediamo l’ora. C’è ancora spazio per le imprese, eccome, anzi le invitiamo a prenotarsi e far parte di questa avventura. Che ci vedrà protagonisti con una vetrina speciale a cavallo tra agosto e settembre».

E protagoniste le aziende lariane sono già in molte zone di Expo. Addirittura prima dell’ingresso, visto che c’è Chicco a dare il benvenuto ai più piccoli. Poi i padiglioni: Angola e Irlanda, praticamente all’ingresso, sono tra i primi a raccontarlo. Lo stato africano è stato costruito da Nessi&Majocchi, con il verde che poi viene dalla Peverelli di Fino Mornasco. E quest’ultima ha reso ancora più fioriti gli spazi irlandesi (come più avanti Usa, Francia e Svizzera).

Altre eccellenze sfileranno in questi sei mesi, anche nei cluster: il cioccolato di Icam confermerà che la sostenibilità è già nel Dna delle nostre aziende, e così la Bolton di Cermenate, attenta da sempre alla filiera del pesce.

Il primo giorno è stato però anche e soprattutto quello dell’emozione e della festa. Anche i comaschi (del resto, la prima visitatrice veniva proprio dalla nostra provincia) sono sfilati a Palazzo Italia e si sono fatti trascinare da Foody all’Albero della vita.


© RIPRODUZIONE RISERVATA