Giovedì 19 Giugno 2014

Viale Geno, la fontana costa troppo

Como spegne acqua e luci

La fontana di Villa Geno di giorno non sarà più spenta

Il Comune spegne la fontana di Villa Geno durante il giorno dal lunedì al venerdì. Il motivo? Risparmiare.

Il tema è stato posto ieri pomeriggio in giunta dall’assessore ai Lavori Pubblici e Arredo Urbano Daniela Gerosa. «La fontana - ha detto nella serata di ieri - è indubbiamente uno dei simboli della città che dà il meglio di sè al tramonto». Poi ha chiarito che «ogni mese la fontana accesa costa 5.500 euro, 5mila di energia elettrica e 500 di manutenzione».

Ieri è stato stabilito che, per risparmiare, la fontana non può restare accesa tutti i giorni tra aprile e novembre (in inverno viene spenta per il ghiaccio ormai da anni). «Si è deciso di accenderla di sera, tra le 17 e la mezzanotte e nei giorni di sabato e domenica). Questo intervento va nell’ottica della razionalizzazione e contiamo di spendere un po’ più di un terzo della somma».

In pratica si andranno a spendere circa 2mila euro al mese contro gli attuali 5.500 euro. «Capiamo che non è un grande risparmio - aggiunge l’assessore - e che non stiamo parlando di importanti risorsi di bilancio».

Como

© riproduzione riservata