Martedì 25 Febbraio 2014

«Barbieri o multinazionale chimiche

Per la legge non fa differenza»

A Roma, durante la protesta di Rete Imprese Italia, era stato indicato come il mostro.

Su Sistri - il sistema di tracciabilità di rifiuti - tornano a puntare il dito gli artigiani comaschi. Anche se le sanzioni sono rinviate, resta il problema. «Tempo di rottamarlo» dice il presidente di Confartigianato Galimberti.

E da Confartigianato e Cna arrivano storie che spiegano la follia del sistema: un parrucchiere e una multinazionale chimica hanno la stessa mole di controlli.

OGGI UNA PAGINA

© riproduzione riservata