Buon compleanno  Fashion e aziende  alla festa di Tess
Lo spettacolo del vestito realizzato dagli studentidell’Accademia Galli-Ied

Buon compleanno

Fashion e aziende

alla festa di Tess

A Villa Erba il nuovo numero del magazine che festeggia i cinque anni. Il direttore Minonzio: «Moda ed eccellenza produttiva»

È un compleanno molto speciale quello festeggiato a Villa Erba. Tess, la rivista di moda del quotidiano La Provincia, ha compiuto cinque anni e tutto il modo del tessile di moda si è dato appuntamento in riva al lago per celebrarlo. «L’occasione non è formale, non vuole esserlo - ha detto il direttore de La Provincia Diego Minonzio -, mi preme piuttosto sottolineare il fine di questo progetto che ha visto la luce cinque anni fa. Tess è uno sguardo elegante alla nostra realtà produttiva, al territorio di Como così ricco di eccellenze del mondo dei tessuti, della moda e del retail». E ha proseguito: «Ma Tess non è solo questo, è anche un oggetto elegante, una rivista patinata che merita di essere sfogliata con lentezza, per gustarne tutto il contenuto nella sua veste più glamour».

La copertina di quest’ultimo numero ha come protagonista Sofia Rivolta, attrice e modella che vive e studia a Londra ma che, come lei stessa ha dichiarato, ritorna con grande piacere sul “suo” lago. Per il servizio di Tess in edicola è stata fotografata da Mauro Paillex sullo sfondo della scultura “The Life Electric” di Daniel Libeskind.

Protagoniste della serata le tre “anime” di Tess, le giornaliste Vera Fisogni ideatrice e curatrice della rivista, Serena Brivio fashion consultant e Antonella Corengia che cura il progetto grafico, il tutto sotto la direzione di Diego Minonzio. Con loro il presidente de La Provincia Massimo Caspani, l’editore Massimo Cincera con Daniela Taiocchi. «Io devo ringraziare il direttore - ha detto Vera Fisogni - per avermi dato fiducia su questo progetto già cinque anni fa, ma la moda non è, non deve essere solo immagine; è anche lo specchio della società e solo grazie all’occhio attento e sapiente di Serena Brivio i nostri servizi diventano un messaggio importante».

Ogni servizio pubblicato necessita però anche della giusta veste grafica, ed è qui che diventa vitale il lavoro di Antonella Corengia: «Ogni pezzo è a sè, esattamente come una creazione di moda - ha detto Corengia non senza lasciar trasparire una certa emozione - e sono molto contenta di occuparmi di questa “collezione” grafica fin dal primo numero della rivista». Moltissimi gli ospiti intervenuti al compleanno di Tess organizzato e coordinato da Serena Brivio, dal mondo del tessile comasco e milanese, alle istituzioni, fino alle scuole di formazione nel settore moda e tessuti.

E anche una sorpresa ha allietato l’aperitivo offerto nelle sale eleganti della Villa che fu di Luchino Visconti: una sfilata composta da due soli abiti ma molto particolari: il primo realizzato dagli studenti dell’Accademia Aldo Galli di Como e il secondo ad opera del grande stilista Lorenzo Riva. Al termine del défilé ha preso la parola Mario Boselli, presidente onorario della Camera della Moda Italiana che ha sottolineato l’importanza sempre crescente del prêt-à-porter d’alta gamma e la centralità del comparto tessile comasco neo fashion non solo nazionale ma internazionale.

La serata si è conclusa con la donazione della creazione di Lorenzo Riva al Museo della Seta rappresentato dalla presidente Bianca Passera che ha ricordato che questo patrimonio della città non è solo una memoria storica della filiera tessile comasca ma guarda con numerose e interessanti iniziative al futuro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA