Dall’Olanda a Como  Non teme la crisi  e apre una bakery vegana
Lisa Weinberg

Dall’Olanda a Como

Non teme la crisi

e apre una bakery vegana

A breve l’apertura a Como della bakery vegana di Lisa Weinberg. «Non vedo l’ora di partire»

Non si è fatta scoraggiare dalle conseguenze dell’emergenza sanitaria che hanno condizionato la sopravvivenza di numerose realtà della ristorazione. E infatti, tra poco più di un mese, il progetto di Lisa Weinberg diventerà realtà.

La donna, 37 anni, nata e cresciuta in Olanda, ad Amsterdam, ma residente a Como da ormai quasi dieci anni, sta per realizzare il suo sogno: aprire una Bakery vegana in città. Un’avventura che a causa del lockdown ha subito dei rallentamenti, ma che ora è pronta a decollare.

La sede di questo nuovo locale sarà proprio nella casa dove Lisa vive con la famiglia, in via Rosales a Como, a poca distanza da Villa Olmo. Il secondo bagno dell’abitazione è stato adibito e attrezzato per trasformarsi in un cucina professionale da cui l’imprenditrice potrà creare dolci unici e golosi.

«Non vedo l’ora di aprire le porte della mia attività – commenta Lisa – Sono arrivata in Italia nel 2009, dopo aver seguito un percorso di studi nell’ambito della moda. Proprio a Como ho conosciuto mio marito, anche lui olandese. Ci siamo innamorati e nel 2014 mi sono trasferita sul lago. Qui ci siamo spostati e costruito la nostra famiglia. La passione per l’arte della pasticceria mi ha sempre accompagnata, ereditata dalla nonna».

Un passatempo che la giovane ha pensato di trasformare in una professione. «Tra una maternità e l’altra ho avuto molto tempo a disposizione e così mi sono dedicata al mio hobby, confezionando dolci per la famiglia e gli amici – prosegue – Le mie creazioni hanno riscosso un successo crescente e molti hanno iniziato a suggerirmi di aprire un’attività per vendere al pubblico i dolci. E così mi sono convinta a lanciarmi in questa nuova sfida». L’avvento della pandemia ha messo i bastoni fra le ruote per la partenza del progetto, ma non ha fatto perdere l’entusiasmo a Lisa. «Credo che questo sia un buon momento per promuovere un’attività come questa – commenta – L’attaccamento a ciò che è casalingo, l’attenzione a quanto consumiamo hanno assunto una grande importanza. Da questi valori nasce la mia idea di cucina».

Lisa sta già predisponendo la lista dei dolci che sarà a disposizione sul sito internet www.lisabakery.shop da cui poter effettuare il proprio ordine, per poi procedere con il ritiro oppure si potrà scegliere anche la consegna a domicilio. «Il delivery rappresenta un’opzione che si è consolidata durante l’emergenza – conclude – I miei dolci saranno vegani e d’ispirazione internazionale con una grande attenzione riservata all’aspetto decorativo. Sono fiduciosa che le persone sapranno apprezzare la mia intraprendenza e i miei sforzi e il mio impegno saranno premiati».


© RIPRODUZIONE RISERVATA