Erba diventa una città più ecologica  Colonnine elettriche dappertutto
Una colonnina di ricarica sarà nel parcheggio in corso 25 Aprile (Foto by Stefano Bartesaghi)

Erba diventa una città più ecologica

Colonnine elettriche dappertutto

Il Comune ha deciso sul la collocazione dei 17 impianti destinati alla ricarica dei veicoli elettrici. E presto altre tre telecamere che verificano i mezzi inquinanti

Diciassette colonnine per incentivare l’utilizzo delle auto elettriche, tre telecamere per individuare i mezzi inquinanti. Ecco la doppia strategia messa per rendere Erba una città sostenibile sotto il profilo ambientale. Questa settimana la giunta ha individuato i luoghi in cui verranno posate le nuove strumentazioni, sparse fra il centro e le frazioni.

Partiamo dalle colonnine. «Prevediamo l’installazione in 17 stalli - spiega Alessio Nava, assessore con delega alla smart city - rispettando dunque la proporzione di almeno una colonnina ogni mille abitanti suggerita lo scorso anno dal governo».

In centro città le colonnine saranno in piazza Prepositurale (a pochi passi dal municipio, dal parco Majnoni e dalla chiesa di Santa Maria Nascente), di fianco alla stazione di piazza Padania, in via Turati nel parcheggio della Bcc Brianza Laghi, in piazza del Mercato, in corso 25 Aprile davanti a Banca Intesa Sanpaolo, in piazza Matteotti di fronte alla Guardia di Finanza, in via Battisti davanti al PalaErba.

Non mancheranno punti di ricarica in via Como davanti alla stazione dei carabinieri, in via Marconi davanti alla farmacia di Arcellasco, di fronte al parco di via Foscolo nella frazione di Crevenna, davanti alla sede del Consorzio Erbese Servizi alla Persona di via Primo Maggio a Bindella, nel parcheggio di via Riazzolo di fianco alle scuole elementari di Buccinigo.

Restano poi cinque colonnine da installare in aree molto frequentate: il parcheggio dell’ospedale Fatebenefratelli, il parcheggio del centro di emergenza erbese in via Trieste, il parcheggio dell’ex tribunale in via Comana Corta (oggi sede dell’Inps e dell’Agenzia delle entrate), davanti al cimitero maggiore di via Alserio e ovviamente al centro sportivo del Lambrone.

A questo proposito, il comandante della polizia locale Giovanni Marco Giglio installerà tre nuove telecamere di lettura delle targhe in via Alserio (al confine tra Erba e Alserio), in via IV Novembre a Carpesino (al confine con Ponte Lambro) e in via Valassina, al confine con Longone al Segrino.

Luca Meneghel


© RIPRODUZIONE RISERVATA