Martedì 07 Dicembre 2010

Si circola senza problemi
Ma 7 su 10 saltano scuola

COMO Tutto regolare, o quasi, sulle strade. Salvo i bus in ritardo, soprattutto quelli che vengono dall'Alto lago e dalle Val d'Intelvi. Ma, a giudicare dal numero di assenti, gli alunni della Ripamonti abitano piuttosto in Alaska o al Polo Nord: ieri mattina ben tre su quattro non sono riusciti a raggiungere le sedi della scuola, quella principale di via Belvedere a Camerlata e le succursali di via Scalabrini e di via Mascherpa ad Albate. Rassegnato il dirigente scolastico Pasquale Clemente: «I miei studenti la neve l'hanno vista ancora prima di alzarsi - prova a buttarla sull'ironia - Bisogna accettare le decisioni del "generale Inverno"». E dire che gli insegnanti si sforzano di dare il buon esempio: «Quelli in servizio sono quasi tutti presenti - conferma il preside -, invece tra gli studenti la media delle presenza si aggira tra il 25 e il 27% a seconda delle classi». In termini assoluti, significa che c'erano quasi 750 assenti sul totale di mille alunni.
I numeri della Ripamonti fanno tanto più notizia se confrontati con quelli delle altre scuole, dove le assenze sono aumentate di poco rispetto alla media stagionale. «Alle 8 è andata abbastanza bene - commenta il vicepreside della Magistri Cumacini, Saverio Fresca -: gli assenti non sono stati più di 3 o 4 per classe. Ma in tarda mattinata diversi alunni, tramite le famiglie, hanno chiesto permessi d'uscita anticipata. Del resto abbiamo una parte di studenti che viene da lontano, a partire da Lanzo Intelvi. Qui a Como, invece, si può tranquillamente camminare. Comunque è inevitabile, in una scuola grande come la nostra, che in giorni del genere ci sia un po' di confusione».
Nessuna segnalazione particolare dagli altri istituti superiori della città. O meglio, il liceo «Giovio» si è ritrovato con le classi completamente vuote, ma soltanto perché il Consiglio d'istituto aveva deliberato di fare il ponte fino all'Immacolata. «Beati quelli dello scientifico», avranno pensato gli allievi del classico «Volta», che invece si sono presentati in classe quasi all'unanimità pur sotto la nevicata.
Per chi viaggiava con le gomme estive sono arrivate 16 multe.

a.savini

© riproduzione riservata