Martedì 28 Maggio 2013

Roma avvia l'accorpamento
Preside esterno al Volta

COMO Il liceo Volta è ufficialmente entrato nella procedura di sottodimensionamento: dal primo settembre perderà dirigente e direttore amministrativo come previsto dalle norme. Un preside esterno, quindi, dirigerà il Volta e contemporaneamente un altro istituto.
Il gioco delle reggenze però rischia di portare al collasso il sistema scolastico di Como. Claudio Merletti, dirigente dell'ufficio scolastico provinciale, spiega: «La procedura nazionale vuole che gli istituti sottodimensionati perdano la dirigenza e questo significa che dal primo settembre il Volta andrà in reggenza. Ad ottobre poi la Provincia, ente di competenza, definirà se conservare il classico o aggregarlo nel successivo anno ad un'altra scuola».
Niente dirigente da settembre e, nel 2014, il Volta potrebbe addirittura perdere il proprio nome e venire fuso con un istituto più grande. É ancora mistero su chi sarà il prossimo dirigente reggente al classico, dice Merletti: «E' il direttore regionale a decidere, il piano riguarderà non solo il Volta, ma tutte le reggenze della Lombardia». Dall'ufficio regionale il direttore Francesco De Sanctis non vuole parlare.
A Como lo scorso anno le reggenze erano 23, quest'anno con il Volta e imminenti pensionamenti il numero salirà. Se il concorso per l'immissione di nuovi dirigenti, bloccato da oltre un anno da un ricorso al Tar, non si sbloccherà con la sentenza prevista per il prossimo 4 giugno la scuola rischia la paralisi.

Leggi gli approfondimenti su La Provincia in edicola lunedì 28 maggio

a.savini

© riproduzione riservata