Martedì 28 Maggio 2013

Mobili, allarme Confcommercio
Se cresce l'Iva, vendite ferme

COMO I consumi che si contraggono, le tasse che aumentano. Il comparto del commercio dei mobili affronta i nodi della crisi. L'assemblea generale dell'Associazione commercianti mobili e arredamento, il sodalizio che, in Confcommercio Como, racchiude gli aderenti che operano nel settore dell'arredo, ha eletto il nuovo direttivo.

Così composto: Roberto Balzarotti (titolare di Piodarreda-Bricopioda, Vertemate con Minoprio), Raniero Conti (Centro delle camerette e Vogue cucina e arredo, Arosio), Piero Donghi (Abitare Como, Como) e Celso Pirovano (Arredamenti Pirovano, Merone). Un comparto, quello legato alla vendita dei mobili, che sta attraversando momenti tutt'altro che felici.

I nodi più spinosi per la categoria sono noti: dall'Imu che pesa sugli imprenditori del settore alla Tares, fino al paventato incremento dell'Iva che rischia di inchiodare i consumi, incidendo sull'inflazione.

p.moretti

© riproduzione riservata